martedì 27 gennaio 2015

Alloro come e perché funziona in fitoterapia.


La pianta di oggi l'Alloro la conoscete sicuramente tutti fa parte della famiglia Lauracee ed è diffusa alle nostre latitudini.

Droga.
Foglie e le loro preparazioni.Contengono olii essenziali, tannini ed amido.


Proprietà.
Antisettiche, aromatiche, toniche digestive.

Indicazioni.
Difficoltà digestive ed antispastico.

Posologia.
Infusi, decotti 1 cucchiaio in 150 ml di acqua aromatizzato con scorza di arancio, anche dopo cena come digestivo.Si trova come componente in molti prodotti digestivi naturali.  

Controindicazioni.
Nessuna nota.

Effetti collaterali.
Nessuno noto.

Curiosità.
Veniva usato per sedare dolori reumatici o articolari  e ridurre ulcere dei piedi.

lunedì 26 gennaio 2015

Vento, freddo: come proteggere i neonati ed i bambini.


La soluzione di cui vi parliamo oggi abbiamo scelto di  descriverla  con un  video, che si vede non essere opera nostra ...Spesso ci chiedete infatti indicazioni riguardo ad una soluzione pratica  come il sacco Bunker ed adatta alla protezione dei piccoli dal freddo ma la difficoltà è legata alla spiegazione delle caratteristiche di un  prodotto così particolare.
Oggi speriamo che le immagini vi aiutino a capire al meglio .. 


Per fortuna viviamo in una citta' unanimemente considerata tra le piu' piacevoli climaticamente: non bollente d' estate grazie al mare ed al suo vento, non ghiacciata d' inverno abbiamo una o due nevicate all' anno giusto per paralizzare la mobilita' e far contenti i bimbi ma dopo 48 di solito non c'e' più traccia grazie all' influsso del mare.

I sacchi in piuma d'oca che abbiamo provato con i bimbi piccoli si rivelano  così  adatti ai climi costantemente rigidi  ma  nella nostra realta' hanno manifestato  il problema di un uso ristretto  in inverno anche perche' con 10 15 gradi portavano ad un rapido scioglimento del piccolo contenuto!
Il motivo per cui questo prodotto ha avuto un cosi' buon risultato, e' la sua  versatilita'.

Infatti avendo la possibilita' di essere alleggerito staccando una parte della fodera, permette un utilizzo dall' autunno a primavera scegliendo in base alla giornata ed all' impegno del piccolo se optare per la massima protezione oppure sfoderare.

La lunghezza oltre il metro permette l' uso minimo per 2 inverni e la possibilita' di far scorrere le fibbie nei fori posteriori lo rende adatto a tutti i tipi di passeggino .Il tessuto Polartec delle due fodere da' la massima garanzia di isolamento e nel contempo la facilita' di lavaggio.

Speriamo  di avervi raccontato con il Bunker   una buona soluzione, come lo e' stata per noi, per queste gelide giornate invernali.

sabato 24 gennaio 2015

Dischi parlanti: "Shadows in the Night".

La buona notizia, cari lettori, è che le cose belle continuano ad accadere. Magari non siete proprio in un buon periodo, magari la vostra settimana è stata più pesante di un carretto di pietre glassate di piombo, ma alle cose belle non importa niente: imperterrite, loro continuano ad accadere. Magari sono soltanto educate e non strillano forte, quindi voi non sempre riuscite ad accorgervene; ma se vi fermate un secondo solo, oggi che è sabato, a fare attenzione, eccole lì.

Tra queste cose belle c'è anche che è pronto un nuovo disco di Bob Dylan. Si chiama "Shadows in the Night", ed è un album di cover di Frank Sinatra. In pratica, il crooner le cui canzoni di solito vengono usate per iniziare a impratichirsi con la pronuncia della lingua inglese vengono reinterpretate dal cantautore che quando canta non è sempre propriamente chiarissimo. Già questa è una cosa di per sé così esilarante da essere proprio bella.


In occasione dell'uscita del disco, Dylan - dopo ben tre anni - si è deciso addirittura a rilasciare un'intervista per il magazine di AARP . Non solo, cinquantamila fortunati abbonati sono stati scelti per ricevere in anteprima una copia di Shadows in the Night. Noialtri dobbiamo aspettare il tre febbraio, ma intanto possiamo ascoltare Bob Dylan che interpreta Full Moon and Empty Arms.

Questo sabato non è poi così male.

venerdì 23 gennaio 2015

Tutte le applicazioni del 2014 utili per salute e benessere.


Siamo arrivati al terzo riassunto annuale di tutte le applicazioni per la salute che abbiamo recensito ogni Venerdì  durante il 2014.
Sicuramente l' interesse per questo campo è cresciuto in maniera incredibile tanto che metà degli italiani le considera un supporto per la salute, con esso l' offerta.
Se volete potete approfondire quelle del 20122013, e secondo noi le 5 migliori del 2014, siamo certi che con i sistemi wearable diventeranno strumenti comuni in questo 2015 per aiutarci a raggiungere benessere e salute.
Buona lettura !       
Abbronzarsi in sicurezza
Aiutare allergici ed intolleranti a fare la spesa 
Aiutare i pazienti con deficit neuronale
Approfondire l'Alzheimer 
Approfondire la psoriasi
Avere tutte le notizie sui farmaci con se 
Avere le informazioni utili sul Gaslini
Conoscere e combattere le allergie 
Conoscere il cibo prima di comprarlo
Conoscere il sistema urinario
Conoscere le malattie rare
Creare schede salute per tutti
Diabete per adulti e bambini

Fare yoga ovunque
Gestire e prevenire il dolore 
Gestire il ciclo in maniera naturale 
Gestire il dolore addominale 
Gestire il dolore nel bambino
Gestire un animale diabetico
Giocare e mangiare sano
Influenza e diffusione
Informarsi sul cibo
Lavare i denti divertendosi
Meditare con una app
Portare i bambini al parco
Ricordarsi di bere 
Sapere di più su meteo e pollini 
Sapere tutto sui denti da latte
Scegliere i vestiti dei bimbi senza sbagliare taglia
Smettere di fumare 
Tenere pressione e peso sotto controllo

giovedì 22 gennaio 2015

Obesità infantile: siamo tra i primi in Europa secondo Okkio alla salute.


Ieri sono stati presentati a Roma  i risultati della rilevazione 2014 del Sistema di Sorveglianza nazionale Okkio alla Salute,  promosso dal Ministero della Salute/CCM (Centro per il Controllo e la prevenzione delle Malattie), nell’ambito del programma strategico “Guadagnare salute – rendere facili le scelte salutari”,  e coordinato dall’Istituto Superiore di Sanità,  in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca,  le Regioni e le Aziende Sanitarie Locali.

Vivendo con 4 bambini a casa ed ospitandone spesso temiamo che i dati riguardanti consumo di verdura,  frutta e bevande gasate siano ampiamente sottostimati e che purtroppo la situazione sia ancora peggiore.
Se ci leggete ogni tanto sapete che riteniamo che uno dei nostri compiti quotidiani come professionisti della salute sia anche di fare informazione ed evidenziare che il cibo sia il primo farmaco a nostra disposizione.

Far sperimentare, anche cucinando, ai bambini gusti e cibi che non conoscono fa parte del nostro ruolo di genitori guidandoli nella formazione di un patrimonio di sapori che li accompagnerà da adulti.
Vedere che siamo ai primi posti in Europa per bambini obesi ed in sovrappeso ci fa estrema impressione pensando che siamo noti a livello mondiale per la qualità della cucina ed il valore delle materie prime.
Purtroppo le malattie metaboliche legate al sovrappeso quali cardiopatie e diabete fanno preoccupare anche perché difficilmente questi bambini diventati adolescenti miglioreranno le loro abitudini alimentari. 
Ecco i dati.

"OKKIO alla Salute raccoglie informazioni sulla variabilità geografica e l’evoluzione nel tempo dello stato ponderale dei bambini delle scuole primarie, sugli stili alimentari, l’abitudine all’esercizio fisico e le eventuali iniziative scolastiche favorenti la sana alimentazione e l’attività fisica.
I dati 2014 confermano un leggero calo dei livelli di sovrappeso e obesità infantile.
Infatti, dal 2008 a oggi sono diminuiti  i bambini di 8-9 anni in sovrappeso o obesi. Permangono, tuttavia, elevati i livelli di eccesso ponderale, che pongono l’Italia ai primi posti in Europa per sovrappeso ed obesità infantile.
In particolare, i dati del 2014 mostrano:
-  i bambini in sovrappeso sono il 20,9%;
-  i bambini obesi sono il 9,8%;
-  le prevalenze più alte si registrano nelle Regioni del sud e del centro.
 
Per quanto riguarda le abitudini alimentari, che possono favorire un aumento di peso, specie se concomitanti, dai dati 2014 emerge che:
- l’8% dei bambini salta la prima colazione;
-  il 31% fa una colazione non adeguata (ossia sbilanciata in termini di carboidrati e proteine);
- il 52% fa una merenda di metà mattina abbondante;
- il 25% dei genitori dichiara che i propri figli non consumano quotidianamente frutta e/o verdura;
- il 41%  dei genitori dichiara che i propri figli assumono abitualmente bevande zuccherate e/o gassate.

Si registra una diminuzione rispetto alla precedente raccolta del consumo di una merenda abbondante e di bevande zuccherate e/o gassate.
Appaiono invariati gli aspetti relativi al movimento e alla sedentarietà. Nel 2014, infatti:
- il 16% dei bambini non ha svolto attività fisica il giorno precedente l’indagine;
-  il 18% pratica sport per non più di un’ora a settimana;
-  il 42% ha nella propria camera la TV;
-  il 35% guarda la TV e/o gioca con i videogiochi più di 2 ore al giorno;
- 1 bambino su 4 si reca a scuola a piedi o in bicicletta.

I genitori non sempre hanno un quadro corretto dello stato ponderale del proprio figlio: dai dati 2014, come nel passato, emerge che tra le madri di bambini in sovrappeso o obesi, il 38% non ritiene che il proprio figlio sia in eccesso ponderale e solo il 29% pensa che la quantità di cibo da lui assunta sia eccessiva. Inoltre, solo il 41% delle madri di bambini fisicamente poco attivi ritiene che il proprio figlio svolga poca attività motoria."
Le illustrazioni sono di Francesco Fagnani tratte da: Un anno in salute - Agenda 2014