mercoledì 26 maggio 2010

Omeopatia - farmacologia :no contest.

Come chi passa di qui ogni tanto forse sa, ieri siamo stati presenti alla Fondazione Corriere della Sera a Milano all' incontro tra Silvio Garattini e Christian Boiron .

Avevamo gia' anticipato il nostro desiderio nel post di Lunedi' e siamo riusciti a far coincidere le tessere di prole ed impegni lavorativi ,impresa in questo periodo titanica!

Partendo dal fondo ,le conclusioni e prendendo in prestito il termine no contest dallo sport lo traduciamo come : la vittoria non è assegnata a nessuno dei contendenti !

Infatti è andata proprio cosi'i relatori,che avevano in comune solo un luogo di villeggiatura , hanno concordato solo sul fatto che per l' omeopatia non ci sia dimostrazione scientifica del meccanismo d' azione e presenza di sostanza nel medicamento .

Ma mentre il Dr Boiron portava come prova la soddisfazione di milioni di utilizzatori il Dr Garattini opponeva l'idea che se ci sono tanti lettori dell' oroscopo non è detto che questo funzioni .

Queste schermaglie ,ampiamente prevedibili, fanno parte di ogni discussione riguardante l' omeopatia a qualsiasi livello venga tenuta, e questo era il massimo nel nostro paese .

Sappiamo però che ci siano voluti 50 anni per capire come funzionasse realmente l'Aspirina ,ma nel frattempo gli effetti positivi sono noti a tutti !

Senza entrare nel dettaglio di ogni domanda e risposta che magari vi approfondiamo nei post dei prossimi Martedì,dedicati all'omeopatia, abbiamo concordato appieno con uno dei due relatori ,quando ha identificato come prioritario l' interesse alla guarigione del paziente raggiunta nel modo meno dannoso possibile .

Speriamo che siano quanto prima trovate una spiegazione ed una prova ,in un senso o nell' altro, che permettano di diminuire questa contrapposizione e rivalità ,quasi calcistica ,che sicuramente non aiuta i primi e piu' importanti a dover fare la scelta su cosa usare :i pazienti.

Nessun commento:

Posta un commento